Alberto Lenzi
per il BENESSERE e la TUTELA ANIMALE

Primarie PD di Livorno, Zanoni (PD): “Alberto Lenzi, una grossa opportunità per il mondo animalista”

  • Comunicato del 30 Gennaio 2014

L’eurodeputato Andrea Zanoni commenta positivamente la possibile candidatura a sindaco di Livorno di Alberto Lenzi alle primarie del PD: “Ricordo molto bene il suo impegno per fermare la terribile caccia alla volpe in tana a Siena”.

 

“Apprendo con piacere dalla stampa toscana la possibile candidatura a sindaco di Livorno del responsabile PD Toscana tutela e benessere animale Alberto Lenzi. Questo nome rappresenterebbe una grossa opportunità per il mondo animalista, considerando la stima e il buon lavoro propositivo svolto da Alberto fino ad oggi in Toscana e nel gruppo welfare sanità benessere animale a livello PD nazionale”. Lo afferma l’eurodeputato PD Andrea Zanoni,  vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali e membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo”.

 

“Ricordo molto bene l’impegno di Alberto per fermare la terribile caccia alla volpe in tana in provincia di Siena e l’interessante proposta di puntare sui farmaci equivalenti in veterinaria per abbattere i costi e incentivare la prestazione di cure ai propri animali. Faccio ad Alberto i miei migliori auguri per le primarie del PD che si apriranno a Livorno tra due-tre settimane”, conclude Zanoni

 

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email stampa@andreazanoni.it

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

 


lenzialberto - 23 Gennaio, 2014

Comunicato senatrice Granaiola 23/1/14

Questa mattina la commissione Sanita’ del senato ha votato il parere favorevole al decreto legislativo di recepimento della direttiva sulla sperimentazione animale, con il voto contrario del M5s e della sottoscritta. Nonostante il capogruppo del PD abbia espresso parere favorevole con una serie di giuste osservazioni data la delicatezza del tema trattato, nonostante il sottosegretario abbia assicurato che nell’assegnazione dei fondi per la ricerca di metodi alternativi si passera’ dal 16% previsto nel decreto al 40%, non ho ritenuto di votare il parere favorevole in quanto rimangono aperti seri problemi che dovrebbero essere affrontati subito, il piu’ grave e’ la previsione secondo la quale l’anestesia e l’analgesia dell’animale sono obbligatorie solo in caso di sperimentazioni che comportano dolore intenso e gravi lesioni. Francamente e’ difficile capire come uno scienziato possa partecipare ad un esperimento nel corso del quale si interviene su un animale senza anestesia ed e’ anche difficile capire come e chi stabilisce che un dolore e’ ” grave” e quale e’ ” lieve ” !
La mia non e’ una posizione “oscurantista” , bensi’ esprime la volonta’ di proseguire un percorso peraltro auspicato nella direttiva 2010/63/UE, di arrivare in breve tempo al superamento della sperimentazione animale, che vede ogni anno morire nel nostro paese quasi 900.000 animali all’anno”.

Sen. Manuela Granaiola


Lunedì 20 sarò a Viareggio per una bella iniziativa!