Alberto Lenzi
per il BENESSERE e la TUTELA ANIMALE

24-6-13

Come gruppo di lavoro PD Toscana tutela e benessere animale da mesi abbiamo inviato a tutti i Comuni capoluoghi di provincia e non, un modello di regolamento comunale realizzato dalla nostra responsabile aretina Marzia Fontana in stretta collaborazione con le associazioni animaliste regionali, anticipando di fatto, l’accordo siglato recentemente tra l’Anci e le associazioni animaliste nazionali.

Oggi vorremo legare a questa operazione sui diritti animali una nuova proposta basata sull’ottimizzazione dei costi pubblici vincolata all’ambito del randagismo.

Crediamo importante limitare nel tempo il continuo scontro tra cooperative private che gestiscono i canili pubblici e le associazioni animaliste presenti sul territorio che spesso lavorano in maniera instancabile nell’affidamento dei cani presenti nelle strutture .

Proponiamo in sostanza di basare le future convenzioni comunali di gestione dei canili garantendo un numero minimo annuo di affidamenti compresi tra il 60-70 % , pena la fine della convenzione stipulata.

Questo clausola crediamo possa tutelare maggiormente i costi pubblici legati a questo capitolo di spesa (oggi incide giornalmente tra i 2,4€ e i 7€ giornalieri per cane) liberando risorse importanti da investire in altri capitoli di bilancio comunale.

 

Resp. PD Toscana tutela e benessere animale

Alberto Lenzi



Il 18 giugno presso la sede del PD Nazionale si terra’ una conferenza stampa sul tema diritti tutela e benessere animale ( Amati-Cirinna’-Granaiola-Lenzi ore 13:00) e in seguto una riunione nazionale del gruppo di lavoro.

http://www.partitodemocratico.it/print/255889/la-tutela-degli-animali-un-dovere-di-civilta.htm