Alberto Lenzi
per il BENESSERE e la TUTELA ANIMALE

Comunicato stampa:

Il PD Toscano ha due nuovi referenti a livello nazionale e istituzionale per il Benessere e Tutela Animale: l’ On. Paolo Fontanelli e il Sen. Marco Filippi, rispettivamente per le Province di Pisa e Livorno.

Sia Fontanelli che Filippi hanno mostrato in passato una sensibilità non comune sull’argomento e sono stati promotori di iniziative sia livello territoriale che nazionale a supporto del sostegno di politiche e posizioni nuove del PD sulla tutela animale, in perfetto accordo con le posizioni espresse dal Segretario Nazionale e candidato Premier P.L. Bersani nel documento di intenti Italia Bene Comune.

Il Gruppo Benessere e tutela Animale Toscano esprime la sua soddisfazione.

 

                                                Il Responsabile Regionale del Gruppo PD

                                               Toscana Tutela e Benessere  Animale

                                                  Alberto Lenzi


Dopo aver segnalato il candidato Paolo Fontanelli per le primarie parlamentari PD (provincia PISA) , segnaliamo sulla provincia di Livorno Marco Filippi. Entrambi i due candidati garantirebbero un ottimo lavoro sul tema Tutela,diritti e benessere animale sotto la guida della nostra rappresentante nazionale  Silvana Amati


In occasione di questa fase di primarie per eleggere i rappresentanti al prossimo parlamento , segnaliamo il nostro referente per dare voce alla tutela e benessere animale della Toscana.
PAOLO FONTANELLI attuale resp.PD Nazionale della Sanita’


Intervista alla senatrice Amati PD “animali non giocattoli!”


Cimitero misto padroni e amici a 4 zampe. il sindaco Carlo Carli spiega:”il terreno non manca,ci sono sette ettari che ci ha donato un cittadino”

Un luogo dove riposare in eterno insieme al proprio amico a quattro zampe. E’ l’idea del Comune di Fauglia, piccolo centro delle colline pisane, che sta studiando un progetto per realizzare un cimitero ‘misto’ per gli animali e i loro padroni.

“Il terreno non manca – spiega il sindaco Carlo Carli – perché possiamo contare su sette ettari donati alla collettività da un nostro concittadino”. E, una volta realizzato, sarebbe il primo in Italia, mentre esperienze analoghe esistono già in Gran Bretagna, patria del poeta Lord Byron che per primo dedicò un celebre epitaffio al suo cane. Ma se l’idea entusiasma gli animalisti, qualche mugugno e perplessità si registrano soprattutto nella comunità cattolica. Per ora nessuno scontro tra pareri contrapposti, anche se tra i parroci della zona serpeggia il disappunto per una scelta che è ritenuta per lo meno inopportuna.

“Sono cattolico e praticamente anch’io – replica Alberto Lenzi, segretario del Pd di Fauglia e collega di partito del sindaco – ma questa situazione non mi crea alcun imbarazzo. Anzi, credo che sia un progetto che risponda alle esigenze di molte persone e soprattutto di tanti anziani soli per i quali gli animali domestici diventano come un familiare e al momento della perdita poter offrire loro un luogo dove ricordarli credo sia doveroso”.

Lenzi è anche responsabile della tutela e benessere animale per il Pd toscano e aggiunge: “Nel nostro progetto non c’é alcuna volontà di contrapporsi a chi la pensa diversamente, ma crediamo che sia giusto confrontarci per reperire un luogo, con aree ben divise, ove chi vorrà potrà scegliere di tumulare il proprio animale domestico nello stesso spazio fisico dove poi nascerà anche la sua tomba”. Per ora il progetto è allo stato embrionale, appena poco più di un’idea da portare a termine con il meccanismo del project financing. Ma, visto che il terreno è già stato individuato, basterebbe trovare il partner privato disposto ad accollarsi l’onere della realizzazione e snellire l’iter amministrativo per portarlo a compimento. L’impressione è che la Giunta voglia muoversi con prudenza, ma con determinazione e il cimitero ‘misto’, il primo di questo genere in Italia, potrebbe aprire i battenti nel giro di un anno o poco più.

Fonte: ANSA